Le vibrazioni nelle disfunzioni erettili

Le vibrazioni nelle disfunzioni erettili

NUOVA pubblicazione del Dott. Calabrò - IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo sulle vibrazioni nelle disfunzioni erettili

Il Journal of Clinical Medicine, rivista svizzera specializzata nella pubblicazione open access delle più recenti ricerche accademiche, ha pubblicato l’ultimo lavoro realizzato dal team del Centro Neurolesi Bonino Pulejo (Messina) con a capo il Dott. Calabrò, già nostro testimonial per Vibra 3.0.
Il lavoro è incentrato sulla valutazione e comprensione di come le vibrazioni focali selettive possano impattare nelle disfunzioni erettili di pazienti con lesioni non complete del midollo spinale.
È stato osservato che a seguito di 3 sedute settimanali di 30 minuti per 5 settimane con vibrazioni selettive focali ad alta frequenza (150 Hz) e bassa intensità pressoria (4 mm circa) le funzioni sessuali di questi soggetti MIGLIORANO ANCHE GRAZIE ALLA RIDUZIONE DELLA SPASTICITÀ DEI MUSCOLI DEL PAVIMENTO PELVICO, in particolare perineo, aree sovra-pubiche e sacrococcigee con le seguenti rilevazioni:

- Il tono muscolare migliora (valutazione sulla scala modificata di Ashworth (MAS));
- L’indice internazionale della funzione erettile (IIEF) migliora;
- I riflessi coinvolti migliorano (cremasterico, bulbo-cavernoso, pubendo) e si incrementano (elettrofisiologico del nervo bulbo-cavernoso, potenziale evocato somatosensoriale del pubendo).


Questo studio di fattibilità, realizzato oltretutto in pazienti con serie patologie neurologiche , rappresenta una prima pietra miliare nell’utilizzo delle vibrazioni selettive focali in ambito urologico e delle disfunzioni erettili, che segue l’efficacia anche in uro-ginecologia per la rieducazione del pavimento pelvico femminile.